REMAINS. L’ARTISTA SHEELA GOWDA ALL’HANGAR BICOCCA DI MILANO

Di Matteo Leonardi

Tempo di lettura: 3 min

Fino al 15 settembre 2019 al Pirelli HangarBicocca (Milano) propone un’esposizione dell’artista indiana Sheela Gowda, considerata attualmente una delle maggiori esponenti dell’arte contemporanea.

L’artista tratta principalmente materiali poveri legati alla cultura dalla quale provengono e che spaziano da secchi dell’immondizia, plastica, corde di capelli, sterco di animali, tessuti e colori in polvere, dischi di ceramica. Essi assumono nuovi significati che l’artista gli dona attraverso la manipolazione.

Remains. Sheela Gowda, Hangar Bicocca 2019.

In mostra ci sono opere di nuova produzione insieme a dei lavori che risalgono al 1992, sapientemente accostate dalle curatrici Nuria Enguita e Lucia Aspesi, in quella che è la prima mostra personale dell’artista indiana. L’Hangar Bicocca diventa effettivamente protagonista nel dialogo spaziale con le opere dell’artista, queste sfruttano il dialogo delle forme con l’ambiente circostante per raccontare una storia di pensiero in azione, di arte della forma ma anche dell’essere. Sheela Gowda connette la sua esperienza di vita con quella artistica, difatti questa esposizione la ripercorre in maniera completa, rendendo palese tutto il suo percorso. Le parole della curatrice Nuria Enguita:

“La mostra che ha un nome particolarmente evocativo, Remains, riunisce un’ampia selezione di opere che partono dalla metà degli anni Novanta sino ad arrivare al momento attuale, rappresentando un’opportunità davvero unica per apprezzare il lavoro di Sheela Gowda in un luogo unico e in un dialogo costante fra il luogo e l’opera. Quella di Sheela Gowda è una modalità operativa che si basa principalmente su questo dialogo, su questa continua interazione tra il mondo e il senso, in cui esiste una percezione profonda e una ricerca su materiali, oggetti e idee. Sheela Godwa si è formata come artista figurativa negli anni Ottanta in Inghilterra e, verso la metà degli anni Novanta, ha deciso di abbandonare la bidimensionali dell’opera pittorica e di avventurarsi nell’ambito della tridimensionalità”.

Remains. Sheela Gowda, Hangar Bicocca 2019.

Le opere rompono il limite posto dalle pareti dimensionali per arrivare al fruitore anche con i sensi riuscendo a coinvolgere anche la sfera olfattiva che diviene pienamente parte dell’esperienza di visita.

Il percorso è fluido e camminare tra un’installazione e l’altra, interagire con esse è un processo quasi inevitabile che porta il visitatore a sentirsi esso stesso parte integrante dello spazio espositivo e protagonista della mostra. Ad occhi inesperti queste opere possono sembrare banali o magari addirittura vicine al rifiuto destinato alla discarica, tuttavia nascondono una storia che va vissuta un passo alla volta e compresa con l’occhio della mente più che con quello fisico.

Remains. Sheela Gowda, Hangar Bicocca 2019.

REMAINS di Sheela Gowda Pirelli HangarBicocca, Via Chiese 2 – Milano Fino al 15 settembre 2019 Da giovedì a domenica dalle ore 10 alle 22 Ingresso gratuito

Foto di Paola Desiderato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...