ŠTO TE NEMA: UNA TAZZA DI CAFFE’ PER OGNI VITTIMA DI SREBRENICA

Di Chiara Sandonato

Tempo di lettura: 2:30 minuti

Ogni anno, l’11 Luglio, una città diversa ospita la performance itinerante ŠTO TE NEMA [lett. “Perché non sei qui?”] creata dall’artista bosniaco-americana Aida Šehović.

L’iniziativa nasce dalla volontà di commemorare ciò che i leader serbi e bosniaci continuano a negare: il genocidio di Srebrenica.

Nel luglio del 1995, le forze serbo-bosniache invasero una zona sicura delle Nazioni Unite che includeva la città di Srebrenica, dove migliaia di musulmani bosniaci avevano cercato rifugio. Mentre le donne e le ragazze musulmane bosniache furono sfollate con la forza dalla città in seguito all’invasione, i rimanenti 8.373 uomini e ragazzi furono sistematicamente giustiziati.

Durante la performance ideata da Aida Šehović, 7856 fildžani, le tazzine di porcellana tradizionalmente utilizzate per il servizio del caffè in Bosnia-Erzegovina, saranno poste sul pavimento di una piazza e riempite con del caffè.

Quest’anno, ŠTO TE NEMA avrà luogo a Venezia, nell’ambito di Artivism: The Atrocity Prevention Pavilion, una mostra in corso organizzata dall’Istituto di pace e riconciliazione di Auschwitz , un’organizzazione internazionale dedicata alla prevenzione delle atrocità di massa.

L’edizione 2019 di ŠTO TE NEMA si svolgerà l’11 luglio nella Serra dei Giardini di Venezia. Tutti i membri del pubblico sono invitati dalle ore 10:00 alle 20:00 per partecipare alla costruzione del monumento. Durante tutta la giornata, saranno presenti guide specializzate per raccontare al pubblico il progetto, la sua storia e il suo significato per gli sforzi contemporanei per la prevenzione delle atrocità e il reinsediamento dei rifugiati in tutto il mondo.

Ogni anno, il successo e grande partecipazione all’iniziativa, rappresentano un trionfo sulle forze del rifiuto, dell’esclusione e del negazionismo. L’arte lotta contro le società che incoraggiano a distogliere “comodamente” lo sguardo dalle atrocità passate e presenti e ostacolano i processi di riconciliazione e ricostruzione dell’identità delle comunità colpite.

ŠTO TE NEMA di Aida Šehović (Bosnia ed Erzegovina / USA)

11 luglio – Serra dei Giardini, Venezia.

Credits: https://morningdrawingresidency.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...