OROSCOPO CULTURALE SETTEMBRE 2019: ARIETE, TORO, GEMELLI

Di Alba Panzarella

Tempo di lettura: 3 minuti.

Artology debutta sul blog di Close-up Art con una nuova rubrica: l’Oroscopo culturale!

Ogni mese, segno per segno, scopriremo cosa vi aspetta nella vita, nel lavoro, nell’amore, consigliando ad ognuno la mostra più adatta da visitare, seguendo i consigli delle stelle.
Questa settimana ci dedichiamo ai primi tre segni dello zodiaco: Ariete, Toro e Gemelli.

ARIETE

Nel mese della Vergine, la vostra sesta casa è illuminata: la vostra giornata sarà costantemente occupata, vi ritroverete bloccati a fare lavori noiosi o ripetitivi, che vi frustreranno. Di contro, il perfezionismo della Vergine vi porterà buoni frutti, e la vostra dedizione potrebbe essere riconosciuta con una promozione in ambito lavorativo o con un apprezzamento nella vita privata. Attenzione però a non essere troppo critici con chi vi sta vicino. È il momento ideale per dedicarsi alla salute e al benessere: iniziate un nuovo sport, iscrivetevi in palestra o cambiate in meglio il vostro regime alimentare.

Per bilanciare l’estrema ripetitività a lavoro o l’impegno che metterete nella cura del vostro corpo, vi consigliamo di andare a vedere Nanda Vigo. Light Project al Palazzo Reale di Milano fino al 29 settembre. Con i suoi suggestivi Cronotopi Nanda Vigo ha elaborato una poetica incentrata sui concetti cardine di trasparenza, luce e immaterialità. La luce che arriva all’occhio dello spettatore diventa così metafora di mutazione e dell’immaterialità spirituale dell’arte. Per vivere un’esperienza trascendentale.

Nanda Vigo. Light Project

Milano, Palazzo Reale

info: Nanda Vigo. Light Project

Nanda Vigo, Global Chronotopic Experience, credits

TORO

Settembre, grazie all’influenza della Vergine, vi donerà l’energia nei segni di terra. La vostra quinta casa, che parla di amore e passione, è in fermento: vi sentirete supportati ed amati, incontrerete qualcuno con cui intraprendere una relazione seria o quella che avete già prenderà il volo. Settembre sarà un mese molto produttivo, tutto sembrerà girare in vostro favore e ci sarà per voi l’opportunità di scoprire o riscoprire il vostro talento naturale, la vostra vera passione, quindi state attenti!

Magari il talento in questione potrebbe essere quello musicale! Approfittate di un week end per una gita romantica a Bologna, in cui potrete visitare la mostra-evento Vivaldi. La mia vita, la mia musica a Palazzo Fava, tra immagini spettacolari, videomapping, scenografie e musiche immersive, per scoprire la vita e le opere di uno dei più grandi geni musicali italiani in modo inedito e stimolante. Fino al 3 Novembre.

Vivaldi. La mia vita, la mia musica

Bologna, Palazzo Fava

info: Vivaldi. La mia vita, la mia musica.

Allestimento mostra, ph. Paolo Righi

GEMELLI

Con i pianeti in transito nella quarta casa, sarete più introversi del normale. A causa dell’influenza di Mercurio e Urano – retrogradi tutto il mese – avrete bisogno di stare soli, pensare e meditare su voi stessi e sulle vostre relazioni, senza confrontarvi. Sarete anche più emotivi del solito e passerete molto tempo a casa: il mese della Vergine, perfezionista, vi ispirerà a risistemare e ridecorare casa, rendendola veramente un santuario adatta ad accogliervi in questo periodo di riflessione. Attenzione ai “vampiri emozionali” che vi rubano energie parlando unicamente dei propri problemi: avete bisogno di concentrarvi su voi stessi.

La mostra più adatta a questo periodo di meditazione è sicuramente Franco Cardinali. Inquietudine necessaria che potrete visitare a Lecco presso il Palazzo delle Paure, prorogata fino al 18 settembre. Le tele dell’artista scavano oltre ciò che è visibile dall’occhio umano, riflettendo le domande esistenziali sulla complessità del cosmo e una spasmodica ricerca sulla materia e sui soggetti delle opere d’arte. La ricerca costante e inquieta di Cardinali potrà forse ispirarvi e portarvi consiglio, donandovi forse un punto di vista nuovo sui vostri dubbi e le vostre paure.

Franco Cardinali. Inquietudine necessaria

Lecco, Palazzo delle Paure

Info: Musei Civici di Lecco

Chant d’amour sur la falaise, 1985, ph. Luca Maccotta

In copertina: Illustrazioni di Damoiseau Design – Clément Thevenoux.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...