papeschi

MAX PAPESCHI AL WEGIL CON HIC SUNT LEONES

Tempo di lettura: 1 minuto

Fino al 30 Agosto il WeGil di Roma ospita il nuovo progetto multimediale di Max Papeschi, Hic Sunt Leones.

Il progetto, a cura di Gianluca Marziani, è un’installazione site-specific realizzata attraverso l’usuale sarcasmo delle opere di Papeschi. Si mette in scena la versione parodistica dell’artista del Ventennio fascista: il mito autoritario fascista viene demolito completamente, e la banalità del male celato dietro di esso viene messo in evidenza. In mostra sono presenti un video realizzato con Maurizio Temporin, cinque stampe realizzate con la tecnica del collage digitale e due cut-out figures.

Con i suoi caratteristici accostamenti dissonanti di simboli della potenza e del male e immagini pop, l’artista permette al visitatore di osservare le tragiche conseguenze dei regimi totalitari e del consumismo. Le opere non sono soltanto una provocazione, ma creano una narrazione efficace e di impatto.

Max Papeschi utilizza la digital art per immergere i visitatori all’interno di mondi immaginari, scenari allegorici che grazie ai loro colori accesi e ai personaggi patinati popolari sembrano apparentemente innocui: così in Hic sunt leones Topo Gigio, famoso personaggio per bambini italiano, è in tenuta marziale.

L’esposizione è completata da una selezione delle più celebri opere di Papeschi, tra cui ricordiamo From Hiroshima with Love e The Leader is Present. Papeschi ha recentemente esposto a Palermo con mostra Pyongyang Rhapsody, in collaborazione con l’artista Max Ferrigno, presso lo ZAC – Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

Il WeGil è il progetto della regione Lazio di riapertura del’ex Gil, storico palazzo di Trastevere. Il palazzo si pone come hub creativo per la città, un punto di unione tra innovazione ed eccellenze, nonché spazio polivalente per mostre ed eventi culturali.

Hic sunt leones – Max Papeschi

WEGIL, Roma

22 luglio – 30 agosto 2020

Info wegil.it/

Immagine di copertina: From Hiroshima with love, Max Papeschi Credits

Rispondi