Rivers

RIVERS: UN FIUME UMANO ANIMA LA GAM

Tempo di lettura: 3 minuti

Siamo tutti figli d’acqua. L’acqua scorre nelle nostre vene e ci interconnette. L’acqua, senza nessuna barriera e confine, attraversa i territori ma anche i corpi, sistemi di vita.

Yuval Avital

Martedì 29 settembre dalle 17 alle 19 le sale della GAM – Galleria Civica di Arte Moderna e Contemporanea di Torino sono state invase da un fiume umano di estrema forza emotiva.

Per una sera le mura dell’edificio si sono trasformate in una casa in cui storie, voci, ricordi ed emozioni dei performer si sono mescolate a quelle di opere e pubblico. I partecipanti sono parte del museo e sono nell’opera.

Momenti della performance Rivers – GAM Torino

RIVERS, COMPOSIZIONE – PERFORMANCE

Rivers, di Yuval Avital, è una performance in cui la voce e il gesto si sono incontrati in un’esperienza spaziale e sensoriale davvero unica.

L’opera si compone di due elementi principali: il fiume umano, rappresentato dal viaggio di ciascuno di noi nella vita, il viaggio geografico o la fuga ed il fiume naturale. Da un lato la Crowd Music (un anti-coro di suoni composto dai performer, non musicisti, che usano la loro voce come strumento di espressione). I cittadini di Barriera di Milano, richiedenti asilo e persone radicate nel territorio, hanno utilizzato un megafono, strumento sonoro di forte impatto che diventa “amplificatore di bellezza” secondo la visione dell’artista. Dall’altro, altoparlanti riproducono elaborate registrazioni sonore delle acque di fiumi del mondo, registrate dall’artista.

Momenti della performance Rivers – GAM Torino

I movimenti e i suoni ci immergono in un’atmosfera sospesa che invita a scavare dentro di noi e a partecipare con la nostra fisicità allo scorrere del flusso performativo. Rivers non lascia indifferenti, apre a riflessione e introspezione.

Nella performance i partecipanti hanno evocato, attraverso il corpo e la parola, la madre, il padre, la terra natale, momenti bui e di luce per restituire un’opera dinamica che abbraccia lo spettatore.

L’artista ha dato voce e corpo a ciò che solitamente non viene visto ed ha permesso di far entrare le emozioni più pure e intense nel museo.

Momenti della performance Rivers – GAM Torino

L’intera performance sarà riproposta alle 18 di mercoledì 30 settembre, in Piazza Foroni Barriera di Milano. È un progetto Co-prodotto da GAM Torino e da CasaBottega-Barriera in Divenire, e ha visto come protagonisti i cittadini del territorio, tra cui rifugiati e richiedenti asilo.

L’ARTISTA, YUVAL AVITAL

Tra gli artisti rappresentativi di un’arte che possiamo definire “sociale” e vicina al pubblico, c’è proprio Yuval Avital. Nato a Gerusalemme e residente a Milano, Avital nella sua carriera ha realizzato performance, installazioni immersive, delle vere e proprie opere totali e “collettive” in cui il pubblico non è un passivo spettatore, ma è coinvolto nell’atto. Nasce così Rivers.

Ciascuna delle sue opere è un microcosmo esperienziale, poetico ed emotivo, unico e con una propria identità […]

ARTE E SOCIETÀ

Una delle missioni più pure di un artista è quella di cogliere, anche se inconsapevolmente, il malessere collettivo ed esternarlo attraverso la propria opera sensibilizzando il pubblico. 

a. vettese

Gli artisti sono coinvolti nel mondo: il mezzo artistico diventa lo strumento per affrontare temi difficili, insidiosi, spesso trattati solo in superficie. L’artista non può isolarsi in un mondo fatto di committenze e premi, deve calarsi, con tutto se stesso, nella realtà che lo circonda e raccontarla.

Foto dell’autrice

In copertina: Rivers, Yuval Avital – GAM Torino, 29 settembre 2020 – foto dell’autrice

Rispondi